Francesco De Santis e Italfarmaco

Francesco De Santis entra in Italfarmaco nel 1981 all'età di 25 anni e ricopre nel corso del tempo le posizioni di Direttore Generale, Consigliere, Presidente Italfarmaco Spa e Presidente di Italfarmaco Holding. In queste posizioni ha partecipato direttamente al processo di internazionalizzazione e alla costituzione di tutte le società del Gruppo.

"Mio padre aggregò la sua azienda a quella di un’altra famiglia di cui poi rilevò le quote. Fu un pioniere negli anni ‘70. Ma la nostra resta un’impresa familiare che oggi possediamo io e mio fratello Claudio. E ci sono sei giovani della terza generazione che abbiamo formato per diventare i futuri azionisti responsabili, come era nostro dovere."
Francesco De Santis, Corriere Economia, 2021

LA RESILIENZA DEL PHARMA UN MODELLO PER TUTTA L’INDUSTRIA

È stato un anno vissuto in mezzo a tante difficoltà. “Ma non c’è stato paziente rimasto senza farmaci perché l’industria farmaceutica ha continuato a produrre. Questo sarà l’unico settore industriale in Italia a chiudere il 2020 con livelli di produzione stabili, forse addirittura in crescita, quando molti altri comparti saranno in negativo. La farmaceutica si conferma così ancora una volta uno degli assi portanti del Paese.”

La ricetta? “Puntare su produzioni ad alto valore aggiunto, su fabbriche leggere con un impatto ambientale moderato grazie alla tecnologia”… “Infine, c’è la visione internazionale, obbligatoria fin dalla nascita di un’azienda.”

“La nostra eparina nella sfida globale al Covid. Il settore dell’ematologia vale il 20% del fatturato di Italfarmaco e questi farmaci sono un pezzo di storia dell’azienda visto che li produciamo dal 1974… L’altro settore chiave per noi è la salute della donna che con la ginecologia, la gravidanza, gli anticoncezionali e le anemie pesa per oltre un quarto dei ricavi.”

Francesco De Santis, Corriere Economia, 18 gennaio 2021

Dichiarazioni & Interviste »

La ricerca in campo farmaceutico

"Siamo diventati i primi produttori di farmaci in Europa a ridosso della Germania. Eravamo tra il dodicesimo e il tredicesimo posto e abbiamo scalato la classifica in vent’anni. Ora l’industria farmaceutica in Italia è leader nell’Ue nella produzione che vale circa 34 miliardi, dei quali oltre l’80% destinati all’export. Si può cambiare concentrandosi sul valore di quanto produciamo, puntando su ricerca e innovazione”.
Francesco De Santis, Corriere Economia, 18 gennaio 2021

Dichiarazioni e interviste »

Alla ricerca del futuro
“Le storie di successo dell’industria mostrano quanto sia fondamentale per il Made in Italy aumentare il valore aggiunto dei prodotti”.
Francesco De Santis, Affari & Finanza, 26 ottobre 2020

Francesco De Santis è stato eletto vicepresidente di Confindustria con delega alla Ricerca e Sviluppo
Il Consiglio Generale di Confindustria, su proposta del presidente designato Carlo Bonomi, ha approvato la squadra di presidenza per il quadriennio 2020-2024.
Il Sole 24 Ore, 30 aprile 2020
la Repubblica, 30 aprile 2020

Rassegna stampa »

Imprenditoria, impegno sociale e ambientale

“L’innovazione e la ricerca sono i veri pilastri su cui costruire lo sviluppo delle imprese e del Paese. L’Italia è piena di imprese innovative in grado di partecipare da protagoniste alle catene del valore internazionali. Un messaggio importante soprattutto per i giovani…Lo sviluppo e il rafforzamento delle filiere industriali deve essere uno degli obiettivi centrali della strategia nazionale di crescita da accelerare anche attraverso il Programma Nazionale di Ripresa e Resilienza”.
Francesco De Santis, Comunicato Stampa, 11 dicembre 2020

Dichiarazioni e interviste »

Grande attenzione per la salute della donna: una mission condivisa dalle imprese del farmaco.
"Promuovere una consapevolezza sociale sui fattori di rischio legati alla salute femminile (non solo aspetti riproduttivi ma anche ruolo sociale). Sostenere una cultura della salute di genere per favorire la consapevolezza dell'equità e della pari opportunità. Stimolare la ricerca sulle principali patologie che colpiscono l'universo femminile e sulle loro implicazioni sociali, politiche e economiche (per valorizzare le conoscenze scientifiche e diffondere adeguate informazioni)..."
Francesco De Santis, Delegato alla Ricerca di Farmindustria
L'industria farmaceutica e l'equità di genere, Quaderni della SIF, 2009, vol.17.

Scritti & Pubblicazioni »

LA CARRIERA IN BREVE

Presidente Italfarmaco Francesco De Santis

Presidente Italfarmaco Holding S.p.A.

Vice Presidente di Confindustria per il quadriennio 2020-2024 con delega alla Ricerca e Sviluppo.

Vice Presidente di Farmindustria dal 2013, carica precedentemente ricoperta per il biennio 1999-2001

Vice Presidente del Comitato di Controllo del Codice Deontologico di Farmindustria dal 2003

Rappresentante di Farmindustria nel Consiglio Generale di Confindustria per il biennio 2017-2019

Membro del Gruppo Tecnico Ricerca & Sviluppo di Confindustria nel 2017

Membro del Comitato Tecnico di Ricerca e Innovazione di Confindustria dal 2012 al 2014

Delegato per la Ricerca Farmindustria e per i Rapporti con la CRUI

Dal 1989 al 2005 Membro del Consiglio Direttivo  SISF - Società Italiana Scienze Farmaceutiche

Dal 1984 al 1985 Membro della New York Academy of Science

Curriculum »


ITALFARMACO

Italfarmaco è uno dei più importanti gruppi farmaceutici italiani ed opera nel settore farmaceutico ed in quello chimico-farmaceutico.
La società è stata fondata nel 1938 con sede a Milano.
Oggi il Gruppo Italfarmaco è presente con la sua attività di vendita di prodotti etici in Italia, Svizzera, Francia, Spagna, Portogallo,Grecia, Russia, Turchia, Cile, Perù, Marocco e per la consociata Chemi Spa anche USA e Brasile, dove impiega più di 3000 persone con un fatturato annuo complessivo superiore a 700 milioni di euro.
I prodotti, sempre ad elevato contenuto terapeutico, sono principalmente orientati alle aree cardiovascolare, immuno-oncologica, ginecologica, dermatologica, ortopedica e neurologica.
Il Gruppo dispone di moderni e sofisticati impianti industriali dove realizza la produzione delle sue specialità medicinali secondo i più elevati standard qualitativi. Il primo impianto è ubicato a Milano, per la produzione d'iniettabili e orali solidi ed una seconda unità produttiva è situata a Madrid per la produzione d’orali liquidi.

Italfarmaco